Situati sulla collina di Aosta in località Cossan (640 m s.l.m.) ed ai piedi della stessa in località La Rochère (590 m s.l.m.) sono esposti a sud, presentano una pendenza media rispettivamente del 40% e del 10% ed una sistemazione a rittochino. I terreni di origine morenica possiedono una sufficiente dotazione in elementi nutritivi ed in sostanza organica, una tessitura franco-sabbiosa ed una ricchezza in scheletro che garantiscono un moderato drenaggio delle acque pluviali. Le viti di Petit rouge (40%), Cornalin (30%) e Grenache rouge (30%) sono allevate a Guyot semplice con una densità di impianto di 6.000 ceppi/ettaro.

Dall'uva al vino

Le uve vendemmiate nella terza decade di settembre sono state diraspate, pigiate e sottoposte ad una macerazione prefermentativa a freddo. Il mosto ottenuto, reso limpido per flottazione, ha fermentato lentamente a temperatura controllata. Il vino è stato poi conservato per alcuni mesi sulle fecce di fermentazione ed affinato per 3 mesi in recipienti in acciaio, quindi per almeno un mese in bottiglia. Produzione: 2.600 bottiglie.

Caratteristiche del vino ed abbinamenti

Rosato dal bouquet complesso che esprime sentori fruttati, speziati ed eterei in particolare di carcadè e rosa selvatica. Le note percepite al naso si ripresentano in bocca accompagnate da buona morbidezza e struttura. Ottimo come aperitivo si accompagna con zuppa di legumi o con baccalà e pomodori Pachino I.G.P*. Temperatura di servizio: 12-14°C.

* Abbinamento consigliato dall'Associazione Italiana Sommelier della Valle d'Aosta
" />"

Vini SPECIALI