Situati in zona collinare in località Charvensod ed Ampaillan ad una altitudine compresa tra i 580 e i 780 m s.l.m. sono coltivati a rittochino ed a ciglioni con una pendenza variabile dal 15% al 33%. Il terreno di origine morenica possiede una discreta dotazione in elementi nutritivi ed in sostanza organica, una tessitura franco-sabbiosa ed una ricchezza in scheletro che garantiscono un moderato drenaggio delle acque pluviali. Le viti, appartenenti alla varietà Pinot nero (90%) ed a varietà autoctone a bacca rossa per la restante percentuale, sono allevate a Guyot semplice con una densità di impianto di 8.000 ceppi/ettaro.

Dall'uva al vino

Le uve vendemmiate nella seconda decade di settembre sono state diraspate e lasciate macerare per 12 giorni in fermentini a temperatura controllata. Il sistema automatizzato di rimontaggio ha permesso di ottimizzare la gestione della vinificazione in funzione del vigore fermentativo. Alla svinatura sono seguiti tre travasi. L'affinamento è avvenuto in vasche in acciaio per 7 mesi e per almeno un mese in bottiglia. Produzione: 4.000 bottiglie.

Caratteristiche del vino ed abbinamenti

Colore rosso rubino tendente al granato, bouquet complesso in cui si evidenziano sentori balsamici, di sottobosco e frutti rossi. Fresco, elegante e gradevolmente tannico si abbina con carpaccio di cervo ai frutti rossi o pappardelle al sugo ai funghi porcini *. Temperatura di servizio: 18-20°C.

* Abbinamento consigliato dall'Associazione Italiana Sommelier della Valle d'Aosta
" />"

Vini ROSSI da Vitigni INTERNAZIONALI